Mulini domestici: cosa sono e come funzionano

stacey_background3

 

I mulini domestici sono delle piccole macine che si trovano facilmente in commercio – sia nei negozi tradizionali che on line – e servono per macinare in casa il grano o altri cereali: funzionano quindi come dei veri mulini. Possono essere manuali oppure elettrici e per le loro dimensioni ridotte sono oggetti molto pratici, ma perfettamente in grado di soddisfare il fabbisogno di una famiglia che desideri produrre a domicilio farine e affini. Questo è vero soprattutto per i mulini elettrici, mentre quelli manuali – che costano meno ma rischiano di essere poco pratici nell’utilizzo – sono più adatti per usi molto sporadici.

Per chi ha intenzione di produrre in casa propria le farine necessarie per i consumi della propria famiglia, conviene puntare sui modelli di ottima qualità – da 300 euro di spesa in su: il costo sarà ben presto ammortizzato dal fatto che non si dovranno più acquistare prodotti pronti, per non parlare poi dei vantaggi in termini di sapore e salute, visto che utilizzare farine non raffinate e appena prodotte a basse temperature consente di conservare tutte le proprietà organolettiche dei cereali. Il consumo energetico richiesto da questi elettrodomestici è modesto e sono semplici da usare. Di solito la parte esterna è realizzata in legno, ma se ne trovano anche in materiale plastico. Sono oggetti dal design moderno e belli da esporre in cucina.

Esistono in commercio molti modelli tra cui scegliere, con differenti capacità, potenza e diverse funzioni. Tutti i modelli sono però accomunati dal meccanismo di funzionamento, che è sempre lo stesso: da una parte si inseriscono i cereali o legumi interi e da una bocchetta frontale esce la farina, un po’ come accade nei vecchi mulini a pietra. I cereali vengono schiacciati tra due macine: una, di solito, è fissa, mentre l’altra ruota quando viene azionata dal motore elettrico. Generalmente, la distanza tra le due macine può essere regolata, così da ottenere farine più o meno raffinate.

Il processo è veloce: con un modello di qualità si può ottenere oltre 1 Kg di farina in soli cinque minuti.

La diffusione dei mulini domestici è in crescita nei paesi europei e la tendenza si sta rapidamente diffondendo anche in Italia, di pari passo con la rinnovata attenzione nei confronti di una sana alimentazione.